phishing

Rieccolo, il mio amico “pescatore” mi riscrive “Il tuo dispositivo è stato hackerato”. Il phishing è un tipo di truffa che il mio amico phisher (suona come fisherman in inglese, “pescatore”) cerca di perpetuare cercando di farsi pagare puntando sul senso di colpa che scaturisce nell’essere “beccato” su siti poco raccomandabili (probabilmente, ma non lo dice, siti prono). Ma quale dispositivo ha hackerato? E come faccio a pagarlo? Vorrei saperlo e gli rispondo. Impariamo a sopravvivere alle email di SPAM. “Ciao!” | Ehi eccoti di nuovo. Ciao come stai? “Ho hackerato il tuo dispositivo” | Hai fatto bene, quando ti annoi vieni a trovarmi più spesso. “perché ti ho inviato questo messaggio dal tuo account.” | E avresti potuto inviarmi un’email, perché tanto sbattimento? “Se hai già cambiato la tua password, il mio malware lo intercetterà ogni volta.” | Non penso ci sia bisogno, non cambio password dal 1998. “Potresti non conoscermi

Sopravvivere alle email di hackers

Gira da qualche tempo in rete un tentativo di estorsione via posta elettronica da parte di sedicenti pirati informatici, che chiedono il pagamento di un “riscatto” in criptovaluta. La polizia postale avverte: “E’ un’invenzione dell’autore del reato, elaborata al solo scopo di gettarci nel panico ed indurci a pagare la somma illecita”. E’ arrivata anche a me… e ho voluto rispondere.

2/2